L’ACNE, O ACNE VULGARIS,
È UNA DERMATITE
INFIAMMATORIA CRONICA

che può interessare
viso, collo, torace, braccia e schiena

L’acne è dovuta ad una infiammazione della ghiandola pilo-sebacea, da cui nasce il pelo e che è preposta alla formazione del sebo: quest’ultimo è una sostanza che, in modo naturale, favorisce l’elasticità della pelle e la protegge dagli attacchi esterni, ma quando viene prodotto in eccesso, può ostruire il poro del canale attraverso cui il sebo arriva sulla superficie esterna della pelle.
L’acne è una patologia tipicamente giovanile (sebbene colpisca anche la popolazione adulta in modo particolare le donne) ed è una condizione frequente che colpisce principalmente gli adolescenti tra i 12 e i 20 anni, prevalentemente di sesso femminile.

Inoltre le principali manifestazioni sono:

COMEDONI

Punti bianchi o neri

PAPULE

Lesioni solide, rilevate dalla superficie cutanea

PUSTOLE

Lesioni acneiche più gravi e deturpanti, sono dovute all’azione di germi e insorgono su pregresse papule

CISTI

Noduli duri contenenti sebo e cheratina


• POUQUOI? • WHY? • PERCHÉ? • WARUM? • POUQUOI? • WHY? • PERCHÉ? • WARUM? • POUQUOI? • WHY? • PERCHÉ? • WARUM?

MOLTI FALSI MITI E CREDENZE RITENGONO CHE L’ACNE SIA FRUTTO ESCLUSIVAMENTE DI CAMBIAMENTI ORMONALI O DI DIETE ERRATE, CHI NON HA MAI SENTITO DIRE “MANGIARE IL CIOCCOLATO FA VENIRE I BRUFOLI“?

Credenze a parte, esistono 3 fattori riconosciuti come i principali fautori del suo sviluppo:

Alterazione del rinnovamento cellulare (ipercheratosi), che causa l’ostruzione dei pori (comedoni) e l’ispessimento dello strato corneo (papule e pustole)

Eccessiva produzione di sebo (iper-secrezione sebacea)

Sviluppo dei batteri (aumento di C.acnes) che proliferano nel sebo e determinano processi infiammatori e irritazioni

Esistono poi sono alcuni fattori di rischio che predispongono allo sviluppo dell’acne:

  • Cambiamenti ormonali (pubertà o gravidanza)
  • Terapie farmacologiche
  • Alimentazione non equilibrata come una dieta ricca di zuccheri raffinati o carboidrati
  • Fattori genetici, come avere genitori che hanno sofferto di acne
  • Ansia, stress psico-fisico
  • Inquinamento e fattori ambientali

TIPOLOGIA
DI ACNE

L’acne si può classificare sia in base al livello di gravità (lieve, intermedia, media e grave) sia da un punto di vista morfologico, in base alle lesioni cutanee può o meni gravi. Avremo quindi una classificazione nelle seguenti forme di acne:

  • ACNE COMEDONICA
  • ACNE PAPULO-PUSTOLOSA LIEVE – MODERATA
  • ACNE PAPULO-PUSTOLOSA SEVERA E ACNE NODULARE MODERATA
  • ACNE NODULARE SEVERA E ACNE CONGLOBATA
Acne

COME SI TRATTA L’ACNE?

Per l’acne lieve e moderata, che rappresenta la forma più diffusa, (acne comedonica, la forma acne papulo-pustolosa lieve-moderata), la terapia non farmacologica potrebbe essere utile.

LA LINEA PRIMAK PUÒ ESSERE UN’OPZIONE DI TRATTAMENTO IN CASO DI ACNE LIEVE E INTERMEDIA

prodotti primak

Lieve e Intermedia
PRODOTTI PRIMAK

trattamento acne Primak

Severa e Grave
TRATTAMENTO FARMACOLOGICO + PRODOTTI PRIMAK